Azienda Agricola Villa Rocca

Località Villa Rocca - Rezzoaglio (Genova) - Val d'Aveto - Liguria

Nei primi tempi in azienda producevamo diversi tipi di ortaggi utilizzando sementi commerciali, ma non ci davano molte soddisfazioni.

Osservando i coltivi dei contadini più anziani notammo piante che crescevano con maggior vigore ed erano più produttive.

Quasi sempre si trattava di varietà locali delle quali i loro inconsapevoli custodi riproducevano la semente di anno in anno.

Le varietà locali sono perfettamente adattate ai cicli stagionali dell'alta valle; per ognuna esiste una precisa epoca di semina, da rispettare scrupolosamente se si vuol essere certi di avere un buon raccolto.

MAIS QUARANTINO

MAIS QUARANTINO

Il termine quarantino indica in genere un ciclo vegetativo breve e quindi adatto alla montagna.

Ovviamente non determina il tempo che trascorre tra la semina e la raccolta, ma quello necessario alla pianta per giungere alla fioritura.

 

 

 

 

 

Mazzi di pannocchie appesi ad essicare nel sottotetto di un "casone".

Questa varietà di mais, conservata da generazioni da diverse famiglie di Villa Rocca e di altre località della valle, produce pannocchie piuttosto piccole, con cariossidi tenacemente attaccate al tutolo e difficili da sgranare.

Con la sua farina si prepara una polenta molto saporita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il sole della Riviera completa al meglio l'operazione.

FAGIOLANA QUARANTINA

FAGIOLANA QUARANTINA

Dopo la patata e il mais ecco anche una fagiolana quarantina: ancora una volta il termine aiuta a identificare una varietà di legume la cui coltivazione riesce particolarmente bene in montagna.

 

 

 

 

Mese di giugno: le fagiolane cominciano ad arrampicarsi ai sostegni.

(foto di Rasmus Tengvad)

Rispetto al Bianco di Spagna diffuso a livello commerciale, la fagiolana quarantina ha bacelli e semi più piccoli.

La buccia estremamente sottile e il sapore delicato alla bollitura la rendono molto pregiata e ricercata.

Attualmente tutta la nostra produzione viene riservata a un ristoratore affiliato al Consorzio della Quarantina.